vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Banca dati degli edifici storici nella documentazione fotografica dei beni culturali nel corso del XIX e primi decenni del XX secolo

Creazione di una banca dati documentaria, quale strumento di riferimento per interventi sui beni culturali, per edifici, vie, monumenti, chiese, documentati da archivi fotografici italiani dell’Ottocento e primo Novecento.

La documentazione fotografica si presenta come uno strumento particolarmente utile per guidare le operazioni di restauro di edifici e monumenti storici. Permette infatti una conoscenza diretta, molto spesso non raggiungibile attraverso altre fonti,  delle fasi costruttive, decorative e di destinazione di edifici storici.  Si possono acquisire per questa via dati specifici relativi sia ai singoli edifici, sia alla loro collocazione nel contesto urbano, al loro valore, alle loro funzioni. Il patrimonio fotografico storico tuttavia è stato oggetto di un’attenzione assai carente dal punto di vista archivistico documentario. Fino a tre decenni fa non esistevano praticamente repertori organizzati, archivi specializzati, strumenti che potessero permettere di conoscere il patrimonio di documentazione fotografica esistente. Adesso la situazione è molto migliorata per quanto riguarda la cura e la conservazione del materiale, ma resta assai carente per quanto riguarda gli aspetti relativi alla catalogazione e alla confutabilità effettiva delle immagini. È molto difficile sapere se un edificio o un monumento su cui si interviene ha una sua documentazione fotografica.  Perciò il progetto mira a costituire una banca dati per edifici, vie, monumenti, chiese, documentati da archivi fotografici italiani dell’Ottocento e primo Novecento, che metta a disposizione informazioni determinanti per qualsiasi intervento di restauro, modifica, ecc.

Vedi anche

Fotografia
Consulenze

Contatti

Tomassini Luigi

Referente del progetto di ricerca

tel: +39 0544 484 740