vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

La musica dipinta nelle dimore signorili del primo Rinascimento: una banca dati per una mappa dell’immaginario musicale

Ricognizione sui cicli a soggetto musicale realizzati per i principali centri italiani nel primo Rinascimento, con mappatura dei siti, delle principali tipologie di edifici, di tecniche e di materiali adottati, dei temi e delle figure musicali utilizzate.

Nel corso del XV secolo la rappresentazione della musica, che aveva sempre ricoperto un ruolo di primo piano nell’immaginario cortese, acquista progressivamente spazio nell’ ambito dei cicli decorativi che ornano gli interni delle dimore signorili italiane. I temi e le figure musicali che vengono inseriti in questi contesti, non solo illustrano aspetti salienti della vita e delle concezioni musicali, dei gusti e della magnificenza dell’ambiente, ma sempre più spesso vengono caricati anche di forti valenze d’identificazione e di valori simbolici. Se sui cicli dipinti nelle residenze signorili italiane esistono diversi studi specifici ed alcuni approfondimenti recenti – come la recente monografia su “Le gesta dipinte”, dedicata da Kliemann ai soggetti storici raffigurati in Italia fra Quattro e  Seicento - manca ancora del tutto una ricognizione sulla presenza e sui significati  specifici che temi e figure musicali assumono nell’ambito della glorificazione e della esaltazione- attraverso le immagini- del signore e dei suoi ideali culturali. La ricerca mira pertanto a creare una banca dati analitica delle decorazioni pittoriche e architettoniche a tema musicale in edifici storici, che costituisca a sua volta una preziosa base documentaria indispensabile allo sviluppo di tematiche specifiche o all’approfondimento di casi particolari.