vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Protocolli operativi per la valorizzazione, conservazione e fruizione di beni culturali architettonici

Individuazione e sviluppo di una metodologia speditiva di diagnostica, intervento e gestione del patrimonio culturale architettonico, al fine di migliorare lo stato conservativo, la valorizzazione, l’inserimento e la fruizione nell’ambito del tessuto urbanistico, culturale e turistico di riferimento.

L’obiettivo di ricerca è  fornire strumenti e metodi operativi per enti pubblici e per operatori privati coinvolti nella conservazione del patrimonio edilizio d’interesse storico, artistico, archeologico e culturale in genere. I protocolli sviluppati intendono individuare una metodologia speditiva di diagnostica, intervento e gestione dei beni in oggetto, al fine di migliorare tanto il loro stato conservativo quanto, in un’ottica più ampia, il loro inserimento e la loro fruizione nell’ambito del tessuto urbanistico, culturale e turistico di riferimento.Inoltre si propone una ricerca per lo sviluppo di prodotti e tecniche innovative per il restauro con specifica attenzione per ricerche sperimentali mirate al miglioramento prestazionale di materiali applicati alla conservazione di beni monumentali e dei relativi apparati decorativi, anche attraverso la visualizzazione tridimensionale. L’uso di tecniche di rilievo e rappresentazione virtuale si configura come strumento per la documentazione visiva di tutti gli aspetti e strati informativi (sia storici che scientifici) atti a supportare le tecniche decisionali per un corretto intervento. Inoltre esse concorrono a creare una database digitale, a futura memoria, fruibile in qualsiasi momento ai fini del monitoraggio dello stato di conservazione del bene e degli eventuali interventi di recupero, restauro e ricostruzione dello stesso. Attraverso la Computer grafica ci i propone anche di testare virtualmente modelli e tecniche di intervento attraverso la pre-visualizzazione degli effetti e delle modifiche progettate in fase di analisi.
Sono previsti lo sviluppo di una struttura di database informativo sugli aspetti conservativi del costruito storico e un protocollo informatico e relativo software dedicati alla implementazione di progetti modulari per l’attuazione di progetti di conservazione, riqualificazione, valorizzazione e fruizione e funzionali alla predittibilità dei risultati in funzione dei parametri di criticità individuati.